Gilbert Garcin

Mister G (1 ed.)

with essays by Christine Ollier and Yves Gerbal

Fotografia
2009, Pleather cover with silk-screen title
Bilingual: Italian / English
15x21 cm, 108 pages
ISBN: 9788886795203

€ 20,00
  • Esaurito Esaurito Esaurito
Sinossi

Garcin ci commuove ancora grazie alle sue piccole messe in scena abilmente costruite. E se la magia avviene, con le sue “piccole filosofie” finisce col parlarci di cose che ci riguardano tutti: di come la vita passa, del tempo che fugge, della tenacia che bisogna mantenere malgrado tutto, e che la falsa modestia non ha senso, ma che bisogna avere il coraggio di esporsi.

Gilbert Garcin
Nato a La Ciotat, in Francia, nel 1929, Gilbert Garcin è scomparso nel 2020. Dopo aver trascorso gran parte della sua vita gestendo una fabbrica di lampade, si ritira dall'attività nel 1993 e scopre, da autodidatta, la forte passione per la fotografia. Dopo uno stage ad Arles, inizia a utilizzare il fotomontaggio attraverso il quale rappresenta le più disparate situazioni e paesaggi surreali. Il suo stile è singolare: le sue piccole messe in scena teatrali hanno in comune la derisione, l'assurdità e un umorismo umanoide che talvolta ricorda il teatro dell'assurdo di Eugène Ionesco. Le sue opere sono state esposte in Europa e nel mondo in numerose mostre, fiere e festival di fotografia. In occasione del suo ottantesimo compleanno Postcart e Filigranes hanno pubblicato una retrospettiva del suo lavoro nel libro fotografico Mister G.