Riccardo Zipoli
  3 risultati

(Prato, 1952) Dal 2019 è professore emerito di Lingua e letteratura persiana presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove ha insegnato Lingua e letteratura persiana (1975-2018) e Ideazione e produzione fotografica (2010-2018). È autore di numerose pubblicazioni su questioni storiche e stilistiche nell’ambito della letteratura persiana. Ha organizzato le sue prime mostre fotografiche all’Institute of Contemporary Arts di Londra (1976), alla galleria Il Diaframma di Milano (1977) e alla XIV Biennale di San Paolo (1977). Nel 1978 ha conseguito il diploma in regia e in direzione della fotografia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Le sue ultime mostre includono quella al Museo di Arte Contemporanea di Tehran (2008) e quella alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi (2009). Recentemente la sua mostra Venezia alle finestre è stata ospitata in varie città greche, rumene e bulgare (2013-2016). Nel 2018 l’Università Ca’ Foscari lo ha incaricato di pubblicare un volume fotografico per commemorare i 150 anni dell’ateneo (In Domo Foscari, memorie e immagini di un ateneo, Venezia, Marsilio, 2018). Con questo libro ha vinto il premio Hemingway 2019 per la fotografia. Un’antologia delle sue fotografie si trova in www.riccardozipoli.com. Recentemente una sua mostra è stata esposta in Cina: Scarti scelti, Sovrimpressioni tipografiche da In Domo Foscari, Marco Polo Memorial Hall, Yangzhou, Cina, 8 gennaio – 12 marzo 2024. Con Postcart ha pubblicato i libri Metafisiche. Fotografie dalla quarantena veneziana (2020) e Due prigionieri. L'internato e il codirosso (2020).