REBUILDING. My days in New York 1959-2018

 

Martino Marangoni


Figlio di padre italiano e madre americana, Martino Marangoni salpa su una nave per New York nell’estate del 1959 per andare a trovare i nonni statunitensi. È la prima volta che visita gli USA, ha nove anni e porta con sé la sua macchina fotografica, una Kodak Brownie, con la quale fotografa gli imponenti grattacieli.

Dal 1972 al 1975 studia fotografia al Pratt Institute e conosce, tra gli altri, il lavoro di Robert Frank e Lee Friedlander. È a New York che Marangoni individua i soggetti di suo interesse e sviluppa il suo stile.

La sua passione per New York e il suo legame con amici e familiari lo porta in città quasi ogni anno: non solo è lì quando vengono costruite le Twin Towers, ma è presente quando vengono distrutte nel 2001. Da quel giorno torna a visitare Ground Zero regolarmente, documentando la ricostruzione dell’area e il quartiere che cambia.

Rebuilding – My Days in New York è una raccolta di immagini scattate nell’arco di circa 60 anni selezionate dall’archivio del fotografo. Realizzate principalmente nella zona di Lower Manhattan, e integrate con aneddoti, queste fotografie sono una straordinaria testimonianza di una città in rapida evoluzione e della sua vita di strada.

Con un epilogo di W. M. Hunt.

16 x 22 cm
208 pagine
Testo ing con booklet ita
Tiratura 950 copie
Design Rob van Hoesel
In coedizione con The Eriskay Connection, Breda (NL)
Stampa: KOPA (LT)
ISBN: 978-88-98391-85-1
Novembre 2018

ACQUISTA

pdf 


Prezzo copertina: € 40,00

Sito realizzato da Extrabold